ISCRIZIONE 2014 quota minima €. 30,00 anche a mezzo C.C. POSTALE n. 001017197615 intestato a Emilio Martucci (tesoriere dell'ass. Radicale "Per la Grande Napoli")
L'associazione politica Radicale "Per la Grande Napoli" e' un'associazione territoriale riconosciuta dal movimento politico "Radicali Italiani" costituitasi a Napoli nel dicembre del 2006. Scopo dell'Associazione e' sostenere le iniziative del movimento politico "Radicali Italiani" , del "Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito" e delle associazioni di esse costituenti; promuovere la conoscenza ed il dibattito sui problemi dell'area metropolitana di Napoli e su quelli della regione Campania. L'Associazione in quanto tale non partecipa ad alcuna competizione elettorale e non agisce a fini di lucro. L'iscrizione all'associazione è aperta a chiunque e dà diritto al voto, alla determinazione delle iniziative, alla elezione tra e degli organi direttivi durante i congressi.

Vieni in sede!


Visualizza Radicali Per la Grande Napoli in una mappa di dimensioni maggiori
Il mio stato

  • Marco Pannella con #Sbanchiamoli 20 aprile 2014
    17/04/14 Il leader radicale Marco Pannella sostiene la campagna "#Sbanchiamoli" di Radicali Italiani e sottoscrive la petizione parlamentare contenente la proposta di legge che chiede che le fondazioni bancarie escano dal capitale azionario delle Banche. Fuori i partiti dalle banche! L’obiettivo è quello di porre fine all'influenza illegittima
  • Europee: Pannella, il Regime cerca di far prendere ad Alfano il 4% 20 aprile 2014
    "Osservando il complesso del trattamento mediatico riservato ad AngelinoAlfano, è evidente che da parte del regime c'è la scelta di far prendere il 4% al Nuovo Centrodestra alle prossime elezioni europee. Sulla base dello studio del Centro d'Ascolto Radiotelevisivo sappiamo quale sia il rapporto fra ascolti consentiti e risultati elettorali. A
  • Europee: Pannella, da Cassazione sui Verdi decisione alla Ingroia... 20 aprile 2014
    "Posso dire con un po' di ironia che quella della Cassazione sui Verdi e' una sentenza alla Ingroia". Lo ha dichiarato Marco Pannella nel corso della conversazione settimanale a Radio Radicale con Massimo Bordin, commenando la decisione diriammissione delle liste Verdi alle elezioni europee da parte della suprema Corte. "Ci sarebbe d
  • L'appello ai vescovi di Bolognetti 20 aprile 2014
    19/04/14 Da Gazzetta del Mezzogiorno, 19 aprile 2014 L’appello ai Vescovi di Bolognetti “Nelle carceri ripristinare il rispetto dei diritti umani” Delibere a Missanello, Episcopia e Latronico Giustizia e carceri. In occasione della Pasqua, Maurizio Bolognetti lancia un appello ai vescovi lucani. “In Basilicata – dice il segretario dei Radicali – in più occas
  • Carceri: Radicali a vescovi Basilicata, a Pasqua ricordate emergenza 20 aprile 2014
    Potenza, 19 apr. - (Adnkronos) - "Mi rivolgo con fiducia alla Conferenza Episcopale di Basilicata, chiedendo innanzitutto a monsignor Agostino Superbo di ricordare, nel corso delle funzioni religiose celebrate per la Santa Pasqua, una situazione ormai andata oltre il punto di rottura sulla situazione delle carceri. Che sia una Pasqua di resurrezione del
radioradicale

Boom di primari con stipendi da record. Oltre 12mila dirigenti medici in Campania

di Gerardo Ausiello, da www.ilmattino.com, 19-02-2012

NAPOLI – Una valanga di primari, per giunta superpagati: ecco un altro record negativo della Campania, dove la sanità ha accumulato in dieci anni un indebitamento di quasi 10 miliardi. La fotografia impietosa della situazione nella regione sta in un dossier del ministero della Salute , che analizza le strutture complesse (i reparti, ciascuno dei quali retto da un primario o da un facente funzioni) e quelle semplici. Spunta fuori che la Campania, con 2048 strutture complesse (1100 ospedaliere e le restanti non ospedaliere), è seconda solo alla Lombardia (2413) che però ha il doppio degli abitanti.

Questi dati, ottenuti dopo un attento monitoraggio, si riferiscono al 2010 e non lasciano spazio a dubbi. Così la giunta Caldoro è subito corsa ai ripari, mettendo a punto un taglio del 20 per cento dei reparti e dei loro coordinatori: «Paghiamo scelte politiche sbagliate», dice in un’intervista il senatore pdl Calabrò. E tagliando il 20 per cento, si punta ad ottenere un risparmio di sette milioni di euro.

Condividi

I commenti sono chiusi